Vini passiti friulani, veneti e trentini

Spesso poco considerati, ivini passiti, più comunemente chiamati dolci, fanno parte di un mondo a sé. Contrariamente a quanto si pensa, i vini passiti friuliani, veneto e trentini sono delle autentiche specialità.

Quello che li differenzia dai vini tradizionali è l’appassimento delle uve che può essere naturale cioè lasciando sovra maturare i grappoli sulla vite oppure “forzato” cioè posizionando le uve su graticci o cassettine per lasciale appassire. In entrambi i casi si ottiene una diminuzione dell’acqua presente all’interno degli acini e una conseguente concentrazioni di tutte le altre sostanza. Quello che risulta è un vero nettare, generalmente le rese si aggirano attorno ai 20 litri di vino partendo da 100 kg di uva! I vini passiti hanno un meraviglioso colore intenso, giallo dorato per i bianchi e rosso vivo per i rossi; entrambi sono densi, morbidissimi, vellutati e intensi al naso e in bocca. Sono il compagno ideale in molte più occasioni di quelle che si immaginano, prima su tutte i dessert, ma anche in abbinamento ai più svariati formaggi. Buone degustazioni!