Friulano

Il Friulano è uno storico vitigno autoctono del Friuli Venezia Giulia. Fino al 2007 era conosciuto con il nome di Tocai. Un accordo tra Italia e Unione Europea ha reso inutilizzabile la parola Tocai e qualsiasi locuzione che le assomigli poiché troppo simile al famoso vino ungherese Tokaj. È stata una decisione che ha fatto molto discutere, soprattutto per la diversità tra il vino friulano e quello ungherese.
Ad ogni modo, a partire dalla vendemmia 2008, sulle etichette è presentato con il nome di Friulano e fortunatamente sta acquisendo nuovamente la notorietà che merita. Il vino ottenuto da questo vitigno è infatti molto caratteristico della zona e presenta alcune tipicità. La caratteristica che lo rende riconoscibile è il profumo e sapore di mandorla amara che rimane lieve ma nitido se le lavorazioni in cantina e in vigna sono state eseguite correttamente.
È un vitigno diffuso in tutto il Friuli Venezia Giulia e noi vi consigliamo di provare quello prodotto nel Collio e nella zona dei Colli Orientali del Friuli (che corrispondono alle due DOC friulane più rinomate) per poter apprezzare le varie sfumature date dai terreni differenti.