Cabernet

Dire solo Cabernet è riduttivo. I vitigni in questione sono due, entrambi a bacca nera, originari di Bordeaux prendono il nome di Cabernet Franc e Cabernet Sauvignon. Sono spessissimo usati insieme al Merlot per creare il famosissimo taglio bordolese, vino ottenuto dal blend di queste tre uve. Il Cabernet Franc dà un vino rosso rubino intenso con riflessi violacei; il profumo è intenso e riconoscibile dalla decisa nota erbacea che predomina il ventaglio olfattivo. È curioso ricordare che secondo l’illustre prof. Fregoni, quasi tutto il Cabernet Franc coltivato in Italia sia in realtà Carmenère. I due vitigni essendo estremamente simili potrebbero essere confusi; un metodo per riconoscerli potrebbe essere quello di assaggiare gli acini: se il sapore ricorda molto il peperone verde potrebbe trattarsi di Carmenère. Il Cabernet Sauvignon, invece, dà un vino rosso dal colore molto intenso quasi tendente al blu. I profumi sono generalmente erbacei, vegetali, fruttati completati da note mentolate e di cioccolato. AL gusto esprime eleganza, equilibrio, struttura, freschezza; insomma, un gran vitigno!